venerdì 31 ottobre 2014

L'angolo di Tiziano

"Il grande libro sul tempo non può che essere Alla ricerca del tempo perduto, scritto da Marcel Proust tra il 1909 e il 1922..."

Per continuare a leggere cliccate qui e se volte scaricare l'e-book di Tiziano "La farmacia dei libri: rimedi per l'anima" vi ricordo di visitare il Kindle store di Amazon.
Buona lettura!

mercoledì 29 ottobre 2014

L'erede di San Benedetto


Si chiama Donato Ogliari, è lombardo, ha 58 anni ed è stato nominato da Papa Francesco 192° erede di San Benedetto: sarà Archiabate della storica Abbazia di Montecassino(Frosinone)
Dom Donato ha un ricchissimo curriculmum vitae: grande studioso, giornalista, diplomatico e non da ultimo Abate dell'Abbazia Madonna della Scala di Noci (Bari). Ho condiviso con Dom Donato l'esperienza di relatore in un convegno all'Abbazia benedettina di Sorres (Sassari). Ma è stato a Noci che ho avuto modo di conoscerlo più da vicino, facendo nascere e crescere una bella amicizia e condividendo con lui e la sua comunità diversi Abbey Programme (la foto è stata scattata proprio in occasione di un Abbey Programme e mi vedete in compagnia di un sorridente Dom Donato).
Il ricordo che mi lega a lui è quello di un grande uomo di cultura, ma anche di grande spiritualità e umanità: sempre sorridente, sereno e soprattutto paziente nell'ascolto, proprio come la Regola benedettina insegna.
A Dom Donato faccio i miei auguri più sentiti e spero di poter condividere presto la gioia di un Abbey Programme insieme nella sua “nuova”, antica Abbazia di Montecassino.

lunedì 27 ottobre 2014

La farmacia dei libri, rimedi per l'anima


Il fatto che i libri abbiano un potere curativo è assodato: un buon libro può calmare la mente, stimolare nuove idee, aiutare nella risoluzione dei problemi, creare in noi il senso di evasione e avventura o anche solo tenerci compagnia in un viaggio in treno o sulla spiaggia. I libri, se ben ci pensiamo, ci accompagnano fin dalla nostra infanzia: all’inizio sono la mamma o il papà o i nonni che ce li leggono per farci addormentare e poi, pian piano, quegli strani segni sulle pagine con la scuola cominciano ad avere un senso e a entrare nella nostra vita. Leggere, anche poche righe al giorno, aiuta ad affrontare la vita e a non scoprirci soli: aiuta a guarire il nostro ego e a farci ri-scoprire che abbiamo veramente un mondo a nostra disposizione tutto da esplorare.
Come quando andiamo in farmacia per un malanno, un libro si colloca nella nostra anima sostenendoci nel crescere e maturare.

"La farmacia dei libri, rimedi per l’anima" è un bellissimo e-book scritto dall’amico e prezioso collaboratore del blog, Tiziano Cornegliani, che ha raccolto, arricchendoli con degli inediti, i post usciti con cadenza quindicinale qui su Formazionezero nella rubrica "L'angolo di Tiziano".
Ventiquattro grandi temi della vita, dell’esistenza dell’essere umano (amore, amicizia, bellezza, dolore, famiglia, figli…): per ciascuno di questi vengono indicati i libri più belli o più significativi, o quelle letture che sono entrate nell’immaginario collettivo. Ogni libro suggerito viene presentato e commentato. Indicazioni di lettura che vogliono essere di stimolo e di guida a quanti desiderano leggere libri – come direbbe Flaubert – “non per divertirsi, come fanno i bambini, o per istruirsi, come fanno gli ambiziosi, ma semplicemente per vivere”.
L'e-book è disponibile nel kindle store di Amazon, è di facile lettura e di grande contenuto;  lo consigliamo a tutti per ogni malanno e per ogni moto dell’anima.

venerdì 24 ottobre 2014

Il commercio più antico? A Lomazzo (Como), da 500 anni


E’ interessante vivere in un luogo e scoprirne col passare del tempo aspetti sempre nuovi. Vivo a Lomazzo (Como) da 18 anni e, proprio in occasione dell'evento Lomazzo in Fiera, scopro che questa cittadina ha uno dei mercati più antichi di tutta la Lombardia.
Quella del commercio, ora come allora, è un’attività che gioca un ruolo chiave, soprattutto in piccole città e paesi e l’attività del commerciante spesso non è legata solo alla vendita di prodotti, ma svolge un ruolo sociale mantenendo il rapporto con le persone e il territorio.
Quest'anno il mercato di Lomazzo compie 500 anni d'età: è stato infatti istituito nel lontano 1514, per concessione del Duca di Milano Massimiliano Sforza e per l’occasione il Comune di Lomazzo, con il patrocinio di Regione Lombardia, DG Cultura Identità e Autonomie, in collaborazione con le Associazioni di Categoria del Commercio, insieme con l'Associazione Commercianti per Lomazzo e con il supporto delle Associazioni presenti sul territorio, organizza una fiera e una speciale giornata di festa per il cinquecentenario del Mercato di Lomazzo, domenica 26 ottobre 2014.
Invece sabato 25, alle 21:00 avrà luogo la rievocazione storica della vicenda dei Carcano e di Massimiliano Sforza che ha dato il via al mercato lomazzese.
Una proposta alternativa tra figuranti, bancarelle, storia e modernità per passare un week end in allegria.
Per chi volesse saperne di più qui il sito ufficiale con maggiori informazioni. 
Qui la locandina con il programma delle due giornate.

martedì 21 ottobre 2014

La salute passa dalla bocca


Ogni parte del nostro corpo parla di noi, di come viviamo e di come reagiamo agli eventi ai quali siamo sottoposti. Questo succede anche per la bocca ed è la tesi di fondo di una nuova filosofia che sta incontrando il favore di odontoiatri e specialisti del settore. Si chiama dentosofia ed è a tutti gli effetti una pratica olistica che insegna, attraverso la lettura dei denti, a tratteggiare la personalità e i problemi di salute di un individuo.(qui un articolo del Corriere Salute dedicato all'argomento).
Secondo la dentosofia ogni dente è collegato a un organo e il leggerne lo stato di salute permette al dentista di aiutare il suo paziente a nuovi stili di vita anticipando anche aspetti psicosomatici o prevenendo malattie gravi.
Come sempre, le nuove frontiere della medicina escono dai protocolli classici per abbracciare aspetti sempre più ampi e, proprio come le discipline orientali insegnano, non basta curare la malattia, ma capirne la causa che l'ha generata.
E' un nuovo ineressante approccio che riporta l'uomo al centro, sia esso paziente o medico, in un rapporto di reciprocità profondo nel quale ognuno può ritrovare veramente se stesso anche partendo proprio da un semplice dente.

domenica 19 ottobre 2014

L'angolo di Tiziano: S come sessualità


Diceva Montaigne, nei Saggi: “…che avrà mai fatto di male alla gente l’atto sessuale, tanto naturale, necessario e legittimo, perché nessuno si arrischi a parlarne senza provare vergogna, escludendolo così da ogni ragionamento serio e costumato? Pronunciamo senza timore parole come uccidere, rubare, tradire, e di questo, invece, non osiamo mai parlare se non a mezza bocca”.
Qui, seppure limitatamente ai libri, proviamo a parlarne...

mercoledì 15 ottobre 2014

La vita oltre la vita


Tutti ci chiediamo cosa accade dopo la morte. Per i credenti in una qualsivoglia fede religiosa la risposta si basa sulla speranza di un aldilà o addirittura sulla reincarnazione. La vita quindi, per queste persone, è solo un passaggio da uno stato all'altro. Per chi non crede nell'aldilà tutto si risolve in questa vita.
Certo è che da una parte o dall'altra non abbiamo delle certezze e anche la scienza prova a cercare e darsi delle risposte.
In questo articolo di Corriere Salute alcuni scienziati hanno sondato alcuni stati "particolari" di casi di persone che sono state vicinissime alla morte 
L'unica certezza che abbiamo comunque rimane quella che la morte esiste e, per quanto cerchiamo di allontanarla, è un appuntamento fisso per tutti. Gli antichi samurai per vincere questa paura passavano l'esistenza pensando al momento del loro trapasso e cercavano di immaginarlo "glorioso" combattendo in battaglia o cadendo per difendere il loro signore.
Pascal, nella sua nota "scommessa " vinceva la paura della morte sostenendo che esiste un'altra vita dopo la morte stessa per cui, se questo fosse stato vero, avrebbe vinto la scommessa, nel caso contrario la speranza in un'altra vita l'avrebbe aiutato a vivere meglio questa.
Credo che il miglior modo per capire cosa ci succederà sia quello di vivere bene, pienamente e soprattutto di non vivere solo per noi stessi, ma in armonia con il cosmo che ci circonda. Di sicuro questo creerà qualcosa di immortale perchè la natura, diversamente dall'uomo, non sbaglia mai e noi, volenti o nolenti ne facciamo parte.

lunedì 13 ottobre 2014

Liberarsi dai condizionamenti


Tutti abbiamo paure più o meno manifeste e, nel tempo in cui viviamo, siamo condizionati da tanti aspetti esterni che ci portano in un altrove ben lontano dalla vera realtà della cose. Spesso viviamo condizionati da falsi dei: denaro, potere, ideologie ci allontanano dalla vera consapevolezza e soprattutto dal poter trovare il punto di partenza per essere liberi e felici.

Nel piccolo, ma denso libro "Liberarsi dai condizionamenti" Krishnamurti, noto pensatore del ‘900 ci indica alcune vie per liberarci dai pensieri e dalle azioni che ci limitano e ci costringono entro i soliti percorsi di routine per riappropriarci del nostro io attraverso maggiore consapevolezza, al fine di propettarci la vera felicità.

Piccoli capitoli di facile lettura per aiutarci a capire e capirci, un libro da tenere sempre in tasca per trovare risposte dove ormai è difficile trovarle.

martedì 7 ottobre 2014

La mente ecologica e l'ecologia della mente


Nella società in cui viviamo l’ecologia gioca un ruolo fondamentale: quelle che prima erano scelte di tipo personale divengono ora necessità sempre più impellenti a cui tutti siamo chiamati. Ma per cambiare le cose basta essere ecologisti? Forse, prima, è necessario fare ecologia della mente.
Ne parlo nel mio ultimo articolo su Brainfactor, rivista on line di neuroscienze