mercoledì 30 settembre 2009

Superare la crisi a colpi di Kabab


Il kabab è buono, gustoso, ci fa sognare l’oriente e soprattutto è economico. Ma non solo questo. Ne sa qualcosa Naser Ghazal, titolare della catena Kabab International da lui fondata otto anni fa.
Palestinese, sostenitore della filosofia “metti in pratica quello che sai” è finito sulle pagine del Corriere del Veneto perché in un momento in cui sembra che la crisi affossi tutto lui apre il suo 35° negozio Shockabab, dando lavoro a 400 persone tra cui molti veneti.

Che dire? In un periodo in cui si parla tanto di integrazione ben vengano persone che come lui che, dopo anni di diffidenza, ha vinto la sua battaglia insegnandoci anche il senso della condivisione di un buon affare: infatti il suo è un franchising in espansione e non solo per extracomunitari.
Buon appetito.

Molto interessante il manuale per l’aspirante gestore di uno Shockabab:
suggerimenti pratici, obiettivi chiari e un sano realismo. Da leggere il capitolo sull’attenzione al cliente.

Nessun commento: